Vinibuoni d'Italia
DAL TERRITORIO AL PIATTO PER I 25 ANNI DI DONNE DEL VINO
VIncono 3 a 0 le donne chef

E’ stata una vittoria che ha sorpreso il pubblico, poiché i giurati per tutti e tre i piatti ha votato con una decisa maggioranza le chef in rosa.

Emma Corrocher, responsabile Marketing Italia Electrolux Professional, ha dato il benvenuto al pubblico, alla giuria e ai cuochi, passando poi la parola a Aurora Endrici, grandissima professionista nella comunicazione del vino, che ha intrattenuto con molta attenzione tutti i presenti coinvolgendo anche i cuochi sulla preparazione dei loro piatti.

Dopo due ore i piatti sono stati giudicati dalla giuria composta da:

Giuseppe Fagiotto titolare di “Peratoner”, Federico Zoppas imprenditore, Ezio Zigliani giornalista enogastronomico di MyChef.tv, Carlos Santos amministratore delegato “Amorim” azienda portoghese leader nei tappi di sughero, Mario Busso giornalista enogastronomico curatore della Guida ViniBuoni Touring Club, Alvise Cerato broker assicurativo e gourmet, e Max Mestroni responsabile comunicazione e organizzazione Festival cinematografici in tutta Italia, tra cui FarEst Festival e Festival e le Giornate del Cinema Muto a Pordenone.

Quattro i criteri di valutazione per la giuria: ingredienti, tecnica, presentazione e gusto.

 

Silvana Segna, Donna del Vino e titolare del Ristorante Locanda Alpina a Brez in Valle di Non (Trentino) con i suoi tortelli al “pan di segale profumato al timo e agnello di montagna crema leggera di Trentingrana” ha ottenuto il massimo punteggio assoluto con  ben 242 punti, mentre il piatto di Maurizio Bottega chef Electrolux  “polenta con cuore caldo di radicchio di Treviso, crema di zucca e ciccioli di pancetta affumicata”, ha ottenuto un punteggio di 195.

 

Per i secondi, Marina Ramasso del Ristorante del Paluch a Baldissero Torinese (To) con il suo “purè di patate con animelle di vitello picate al tartufo” con un punteggio di 221, ha superato solo di qualche punto il piatto di Paolo Pettenuzzo di Electrolux “ti porto dal Piemonte alla Calabria”.

 

Per i dolci la friulana Micol Pisa, chef titolare della scuola di cucina “Mestoli e Padelle” a Udine, con il suo “andar per boschi” ha totalizzato un punteggio superiore a quello di Luca Moro “Dolcenera al Picolit” (221 contro 204).

 

Dopo la premiazione gli interventi della Presidente delle Donne del Vino, Elena Martusciello, Giorgio Lonardi giornalista di economia e finanza e collaboratore del quotidiano Repubblica, Cristiana Cirielli la Delegata del Friuli Venezia Giulia ha ringraziato Electrolux,  gli chef e la giuria, per la riuscitissima manifestazione che si è conclusa con un delizioso trailer di spezzoni di film “Cin Cin Cinema in rosa”,  dove il vino e la donna sono protagonisti in diverse situazioni, commentato da Clara Salgado, regista e dalla autrice stessa del breve filmano Silvia Moras di Cinemazero Pordenone.

 




Vini Buoni d'Italia © Copyright 2009-2011
web project & design 4U - progetti di comunicazione